• Un po' di CROMOTERAPIA

    Qui sulle Dolomiti, in un inverno povero (PER ORA) di neve, non c'Ŕ niente di meglio di un po' di cromoterapia...
    Fa sparire in poche uscite la depressione da mancanza di neve.
    Inoltre, comporta una serie di benefici effetti collaterali che io ho sperimentato sulla mia persona:
    Oltre al fatto che sono di ottimo umore, infatti:
    1) Non ho messo su neanche un etto e sono in perfetta forma fisica
    2) Sto risparmiando tanti euro (il tipo di cromoterapia che sto facendo io Ŕ gratis, il giornaliero no!)
    3) Sto frequentando zone in passato trascurate e sono sempre pi¨ convinta che la provincia di Belluno, dove vivo da 10 anni, sia un autentico PARADISO!
    4) Mi sono definitivamente resa conto che per me ci˛ che conta Ŕ andare in montagna. Il mezzo da utilizzare non Ŕ poi cosý importante.
    Dove faccio cromoterapia?
    Qui...

    Alba al bivacco Feltre


    Dopo il tramonto. Sulla strada del Rifugio Dal Piaz


    Gruppo del Cimonega


    Sul Monte Cimone


    Feltre da poco sotto la Forcella Val Piana


    Vento sul Monte Piana


    Sulla Cresta del Col Mat


    Sulla cresta del Monte Caulana


    Tramonto sul Cimon del Cavallo


    I Feruc dal Zimon de Gena


    Tramonto dal Rifugio Dolada


    Salendo al Pian de la Regina


    Tramonto dal Monte Cimone


    Piani Eterni


    Bufera nei Cadini


    Col Nudo e Cimon di Teverone al tramonto


    Scendendo dal Cimon del Cavallo verso cima LastŔ


    Scendendo dal Caulana


    Dal Rifugio Carestiato


    Faggi sopra Col Indes


    Piz de Mez e Piz Sagron all'alba


    Le Vette Feltrine


    Tramonto sul San Mauro


    Gli alberi dei... ghiaccioli


    Notte nei pressi del Rifugio Carota


    Tramonto sul Pavione


    Tramonto sul Cornor e Castelat


    Verso il Col Mat


    Sotto il Cimon del Cavallo


    Bene!
    Direi che i colori ci sono tutti!
    Ciao!
    Commenti 9 Commenti
    1. L'avatar di botto
      botto -
      Grazie per la cromoterapia

      Sono foto assolutamente spettacolari che soprattutto immortalano momenti spettacolari. Che tu sai andarti a cercare, e a guadagnarti.
      E ci credo che sei di buonumore, questa cromoterapia ha il colore dell'oro per un(')amante della montagna.

      E sono sicuro che da lass¨ si sente anche l'odore della montagna, il sapore della montagna, il "rumore" della montagna. E poi la montagna si tocca.

      I 5 sensi sono tutti allertati: e se ne avessimo davvero un sesto ... beh quello ci condurrebbe dritto in cima ad una montagnaa far godere gli altri 5!!!
    1. L'avatar di botto
      botto -
      Le foto sono fatte prevalentemente dalle dolomiti feltrine? Quella che si vede sotto spesso Ŕ la piana di feltre?
    1. L'avatar di erni1967
      erni1967 -
      Bella terapia la tua.
    1. L'avatar di Umbytheboss
      Umbytheboss -
      wow....da lasciare senza fiato!
    1. L'avatar di nick66
      nick66 -
      peccato abitare lontano, altrimenti mi iscrivevo subito al prossimo corso...
    1. L'avatar di dolomitika
      dolomitika -
      Citazione Originariamente Scritto da botto Visualizza Messaggio
      Le foto sono fatte prevalentemente dalle dolomiti feltrine? Quella che si vede sotto spesso Ŕ la piana di feltre?
      Sý! E buona parte anche in Alpago.
      Comunque sono tutti in provincia di Belluno, a parte il breve tratto della cresta del Caulana che Ŕ in Friuli.
      Ciao!
    1. L'avatar di drey
      drey -
      Da guardare pi¨ e pi¨ volte, inebriandosi dei caldi colori delle tue immagini... stupenda la cromoterapia, grazie!!!
    1. L'avatar di dolomitika
      dolomitika -
      Ah! Dimenticavo un piccolo particolare!
      No Photoshop (non ce l'ho!) o simili!
      Certo girando solo di giorno, certi colori non li catturi.
      Se torni a valle (e nel caso di queste zone si tratta di tornare a 400 -500 m sul livello del mare...) quando Ŕ ancora giorno, hai perso il meglio della giornata.
      Da fine ottobre a oggi ho collezionato pi¨ di 25 tramonti. E sono sempre tornata col buio.
      A poco a poco, Ŕ diventata una cosa talmente naturale che ora Ŕ la regola: si aspetta il tramonto e si torna con la frontale. Anche perchŔ ci sono le foto notturne! La Val Belluna, piena di luci, Ŕ un soggetto eccezionale!
      Ora sto addirittura pensando a uscite solo notturne. Si parte 2 ore prima del tramonto, si cammina tutta la notte e si torna dopo aver visto l'alba.

      Lo so: Ŕ una malattia dalla quale non si guarisce...
    1. L'avatar di botto
      botto -
      Lo so: Ŕ una malattia dalla quale non si guarisce...
      Semplicissimo: immergiti nella nebbia della val Padana (che ormai hai scordato), e vedrai che cromoterapia