• Le prove del Corvo - Salomon X-Race 180cm MY 2013/2014

    Riceviamo e pubblichiamo con molto piacere la prova del Salomon X-Race 180cm della prossima stagione, effettuata da Franco "Corvo" Corvisiero, maestro di sci in quel di Zermatt (luogo dove si Ŕ svolta la prova).



    Dopo la falsa prova che avevo effettuato a fine stagione scorsa, mi sono deciso a riprovare (con calma e soprattutto con un po pi¨ di condizione fisica) l' X-Race 180 con attacco X 16.

    Lo sci Ŕ stato provato con la preparazione con cui Salomon lo consegna ai negozi, per non falsare il test.

    La misura che ho sciato, 180 cm, predilige chiaramente curve di arco medio e ampio in velocitÓ, ma al tempo stesso permette di estremizzare la chiusura di curva, ovvero la carvata.
    La linea degli sci X-Race prevede pi¨ misure: queste partono da 160 cm ed arrivano a 180, in incrementi di 5 cm alla volta e raggi di curva proporzionali (si va da 12m del 160cm ai 19m del 180cm); quindi ogni utente pu˛ scegliere in base alle proprie esigenze di raggio di curva: nelle misure pi¨ corte avremo uno sci pi¨ verosimilmente da slalom, nelle misure pi¨ lunghe avremo uno sci da gigante.
    Quello che Ŕ importante nella scelta di questo sci Ŕ che l'utente capisca la necessitÓ di fare la giusta scelta della misura: a ognuno la possibilitÓ di scegliere in base alle proprie caratteristiche.

    E veniamo alla prova sul campo.
    Lo sci Ŕ parso fin da subito ben strutturato, maneggevole e performante al tempo stesso.
    Premetto che la neve su cui ho sciato era molto dura per cui, dopo un paio di giri di adattamento per capire meglio fin dove si poteva osare, ho chiuso le scarpe come si deve e mi sono lanciato in curve da gigante ben ritmate e dinamiche.

    Devo assolutamente dire che lo sci mi ha lasciato molto impressionato sulla stabilitÓ e sulla tenuta: preciso quando glielo si chiede, e facile ad adattarsi nel momento in cui serve farlo: bella la sensazione di svincolo a fine curva, data dal leggero rocker.

    Un altra cosa importante da dire Ŕ che lo sci pu˛ essere montato a richiesta sia con l'attacco X16, quindi attacco da gara, sia con l'attacco da negozio Z14: le differenze principali risiedono nella maggior precisione di sciata se si monta X16, mentre se si monta lo Z14 lo sci perde un po' di carattere e precisione.

    Dopo aver provato lo sci con preparazione di fabbrica mi sono recato in skiservice, ho spianato e improntato lo sci, e successivamente ho preparato le lamine a mano con 88░ di angolo di fianco -1░ di angolo di tuning.
    Il giorno seguente sono andato di nuovo sul ghiacciaio e ... signori che musica: lo sci da bello Ŕ diventato superlativo.
    Si lasciava sciare come uno sci da gara, ma con la facilita di uno sci da all mountain: tenuta, precisione, facilitÓ di guida e intuitivitÓ: insomma un gran bello sci.

    Questo Ŕ il test del Corvo, che ci crediate o no, per il resto buone sciate a tutti!



    Di seguito un breve video dello sci ai piedi del Corvo, ripreso in soggettiva: